associazione per la cultura e le tecnologie dell'ambiente e della sicurezza
Ambiente Lavoro 2014
Si è svolta dal 22 al 24 Ottobre 2014, la 15a edizione della fiera Ambiente Lavoro di Bologna, il salone dedicato alla salute e sicurezza per la prevenzione e protezione negli ambienti di lavoro diventato ormai un punto di riferimento per i professionisti del settore

Ambiente Lavoro 2014
Si è svolta dal 22 al 24 Ottobre 2014, la 15esima edizione della fiera Ambiente Lavoro di Bologna, il salone dedicato alla salute e sicurezza per la prevenzione e protezione negli ambienti di lavoro. La manifestazione è diventata ormai un punto di riferimento per i professionisti del settore grazie alle esposizioni ei numerosi  incontri su importanti tematiche.

I risultati ottenuti sono incoraggianti: si sono avuti oltre 14 mila visitatori, che nei tre giorni di fiera hanno potuto partecipare ai 248 corsi, convegni e seminari che propongono approfondimenti e aggiornamenti professionali sui temi della prevenzione e sicurezza, per un totale di 756 ore di formazione.

Si sono contati circa 181 espositori diretti (aziende) e 35 partner, ovvero istituzioni e associazioni, con un’offerta di oltre 500 prodotti e servizi.

L’importanza per un professionista di partecipare ad Ambiente Lavoro, è la possibilità di trovare prodotti che possono essere utili nel lavoro di tutti i giorni, come il materiale didattico o eventuali software che possono aiutarci a gestire al meglio la nostra attività.  Inoltre è un terreno d’incontro, dove è possibile scambiare opinioni  e riflessioni riguardo il nostro lavoro, con altri professionisti, e infine attraverso i corsi e convegni è possibile aggiornarsi, approfondire alcune tematiche o porsi nuovi interrogativi.

Quest’anno i principali seminari hanno riguardato i rischi specifici come ad esempio il rischio chimico, elettrico e la valutazione del rischio negli spazi confinati in edilizia (indicazioni applicative del DPR 177). In particolare è stato dato molto spazio al rischio di esplosione, in quanto la nuova direttiva ATEX 2014/34/EU diverrà obbligatoria nei prossimi anni: l’evento ha visto infatti, riunirsi esperti  del settore i quali si sono occupati di renderne noti gli aggiornamenti e le future applicazioni. Interessante è stata la possibilità di partecipare per i  tre giorni della manifestazione al workshop ”ATEX FORUM” organizzato all’Associazione Professionisti ATEX - U.S.I., uno studio mirato su questa tematica.

Ancora una volta è stato data importanza alle malattie professionali, nello specifico allo stress lavoro correlato. Da un’indagine realizzata dalla UIL,anche se si evince che il rischio è conosciuto, il 30% degli RLS afferma di non aver ricevuto formazione e solo il 16% dichiara una partecipazione attiva dei lavoratori durante la valutazione.

Ambiente Lavoro 2014
Nonostante lo sforzo di dare il giusto peso e dignità a questo rischio durante la valutazione, ad Ambiente Lavoro si è potuto notare un’ulteriore evoluzione della tematica: si è, infatti, parlato di tecno stress, ovvero dello stress introdotto e dovuto dalle nuove tecnologie usate in ambito lavorativo. Appare chiaro come oltre all’uso del computer, i nuovi mezzi digitali quali smatphone, tablet,etc e la necessità di operare in modalità multitasking e con un sovraccarico di informazioni, possano condurre a nuove patologie alle quali occorre far fronte con nuove metodologie di prevenzione.

Il convegno ha quindi esposto una ricerca effettuata in un’azienda specializzata in informatica e i risultati ottenuti.

La manifestazione è stata un’opportunità per fare il punto sul testo unico di prevenzione incendi, infatti dopo l’uscita della bozza ufficiale, siamo ancora in attesa di un unico elaborato omogeneo, che raggruppa le frammentarie norme attuali. Molti sono stati i seminari sulla direttiva macchine e le buone regole di formazione.

Infine, la manifestazione. Mediante alcuni seminari, ha riproposto e messo in discussione  il ruolo degli Organismi Paritetici e l’importanza di una formazione di qualità.

Per concludere, vorrei spendere due parole sull’interessante seminario organizzato dall’INAIL, riguardante la “ Manipolazione ed uso scorretto ragionevolmente prevedibile ed interfaccia uomo macchina”, uno dei più dibattuti temi riguardanti la sicurezza dei macchinari: nella prima parte si è parlato principalmente di casi studio  e attività programmate per eliminare i pericoli legati alla manipolazione e all’uso scorretto della macchina (manipolazioni del macchinario e sistemi di sicurezza appropriati e inappropriati). Nella seconda parte si è invece parlato di nuovi sistemi e ricerche per la prevenzione di infortuni come l’uso di fotocellule per il blocco di seghe a nastro.

Adesso non resta che aspettare per l’edizione 2015, che si terrà a Ravenna.

Ambiente Lavoro 2014

Ambiente Lavoro 2014

Ambiente Lavoro 2014
Altri contenuti
NEWSLETTER
Vuoi ricevere le nostre mail?